domenica 24 maggio 2015

Il sentimento della vita precaria nella Grande Guerra

Tre poesie di Giuseppe Ungaretti
Si trovano in L'Allegria 1914-1919









PESO
Mariano il 29 giugno 1916



Quel contadino
si affida alla medaglia
di Sant'Antonio
e va leggero

Ma ben sola e ben nuda
senza miraggio
porto la mia anima




   FRATELLI
Mariano il 15 luglio 1916




Di che reggimento siete
fratelli?

Parola tremante
nella notte

Foglia appena nata

Nell'aria spasimante
involontaria rivolta
dell'uomo presente alla sua
fragilità

Fratelli



SOLDATI
Bosco di Courton luglio 1918


Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie



Quel contadino soldato
si affida alla medaglia
di Sant’Antonio
che porta al collo
e va leggero.
Ma ben sola e ben nuda
senza miraggio
porto la mia anima. - See more at: http://www.rai.it/dl/radio1/2010/programmi/articoli/ContentItem-8c0f7eef-efc3-4a05-bc7e-5d7378a7d49b.html#sthash.BT7y7F7z.dpuf