giovedì 14 gennaio 2016

Eros sotto la Mole

Alessia Laudati
Eros sotto la Mole
Dal 14 al 17 gennaio il primo festival internazionale dedicato al cinema erotico
La Stampa, 14 gennaio 2015

Il sesso è ovunque; e le sue immagini allusive contaminano la pubblicità, la televisione e in generale il linguaggio visivo. Dell'eros - ovvero quell'insieme di significati sociali, culturali e personali che accendono il desiderio - invece si parla meno. Ed è per questo che a Torino dal 14 al 17 gennaio 2016, la sessualità sarà per la prima volta al centro dell'edizione inaugurale di Fish&Chips Film Festival – Festival Internazionale del Cinema Erotico. Il Cinema Massimo, luogo dove avranno sede proiezioni e incontri dedicati al tema del desiderio, sia esso laico, sperimentale, sfacciato e ironico, vedrà quasi i propri muri arrossire di eccitazione o imbarazzo.
Perché nei giorni del Festival, si parlerà di sessualità in maniera libera e contando su numerosi contributi offerti dall'arte audiovisiva e non solo. Promosso da Altera e realizzato in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema, Fish&Chips vuole raccontare l'eros oltre l'asfissia degli stereotipi. “Siamo immersi in una società sovrastimolata da immagini e messaggi allusivi, ma che non tratta l'argomento nella sua accezione più profonda e intima, rimanendo spesso legata a stereotipi e tabù - dichiara Chiara Pellegrini, direttrice artistica del Festival - vogliamo scoprire insieme al pubblico cosa si produce di nuovo in questo ambito, spesso rilegato negli ambienti underground, e mostrare opere che siano spunto per una sana e critica riflessione sul tema.” Tre i filoni principali del film festival, troviamo uno dedicato a 3 delle figure femminili che hanno rivoluzionato l'immaginario del cinema erotico - Laura Antonelli, Candida Royalle e Erika Lust -  uno dedicato al concorso vero e proprio - 11 lungometraggi internazionali e 30 cortometraggi - e infine un ciclo di incontri dedicato anche al tema dell'assistenza sessuale. L'apertura invece - che avverrà giovedì 14 gennaio - sarà segnata dalla proiezione di Love di Gaspar Noè, film presentato a Cannes che ha al centro la storia di un'ossessione sessuale travolgente.