sabato 29 dicembre 2012

Questa terra grigia

Questa terra grigia lisciata dal vento nei suoi dossi
nella sua galoppata verso il mare
nella sua ressa d’armento sotto i gioghi
e i contrafforti dell’interno, vista
nel capogiro degli spalti, fila
luce, fila anni luce misteriosi,
fila un solo destino in molte guise,
dice: “guardami, sono la tua stella”
e in quell’attimo punge più profonda
il cuore la spina della vita.
Questa terra toscana brulla e tersa
dove corre il pensiero di chi resta
o cresciuto da lei se ne allontana.

...
Mario Luzi, Dal fondo delle campagne, 1965
La torre è quella di Montalcino, nel senese, la stagione è l'autunno. (Stefano Verdino, Apparato critico, in Mario Luzi, L'opera poetica, Mondadori, Milano 1998)

Il buongoverno

Guidoriccio da Fogliano all'assedio di Montemassi
Questi versi possono anche essere intesi come una evocazione in forma archetipica del paesaggio toscano. In tal senso fanno pensare a ciò che già si vede nei dipinti di Ambrogio Lorenzetti e Simone Martini. Entrambi gli affreschi qui riprodotti si trovano nel Palazzo pubblico di Siena.